Il Portale del Comune di Acerra - Feed RSS comunicati stampa Feed RSS 2.0 del Portale del Comune di Acerra http://www.comune.acerra.na.it/pagina.php?id=362 Fri, 25 Sep 2020 19:41:23 +0100 FeedCreator 1.7.2 La città di Acerra esempio di buone pratiche nelle regioni del Sud http://www.comune.acerra.na.it/pagina.php?n=t&id=347 In occasione del Convegno “Da Acerra a Roccella: aumentano le buone pratiche anche nelle regioni del Sud" (in programma domani mercoledì 8 novembre in occasione del salone Ecomondo di Rimini) Conai analizza insieme a Raffaele Lettieri - Sindaco di Acerra, Maria Piscopo - Dirigente all’Igiene urbana e all’Ufficio speciale per la raccolta differenziata del Comune di Acerra, Michele Buonomo - Presidente Legambiente Campania, due best practice di potenziamento della raccolta differenziata e del recupero dei rifiuti di imballaggio: uno dei due comuni portati come esempio è appunto la Citta di Acerra.
Il comune campano è stato supportato dal Consorzio Conai nella progettazione del nuovo piano di raccolta differenziata “porta a porta” e nella realizzazione delle campagne di comunicazione e sensibilizzazione rivolte ai cittadini sul nuovo servizio.
Nel 2010 e nei primi mesi del 2011 la percentuale di Raccolta Differenziata che insisteva sul territorio comunale di Acerra, si aggirava intorno al 10%. Il nuovo progetto avviato nell’aprile 2011 da CONAI in collaborazione con il Comune ha permesso di implementare efficacemente il nuovo piano di raccolta differenziata su tutto il territorio comunale, passando nel giro di un anno e mezzo dal 10% al 62% di raccolta differenziata.
Prima dell’introduzione del nuovo sistema, la raccolta veniva fatta in maniera prevalentemente stradale. Il nuovo progetto ha permesso l’eliminazione dei contenitori stradali, cosa che ha portato grandi benefici ambientali sul territorio proprio in concomitanza dell’emergenza rifiuti nelle realtà locali vicine. I vantaggi visibili nell’immediato hanno incoraggiato l’intera cittadinanza a porre attenzione e vigilanza al nuovo servizio che operativamente ha preso il via con l’avvio del “porta a porta” per tutte le frazioni: carta, vetro, multimateriale leggero (plastica e metalli), organico,  indifferenziato. Importanti sono stati anche i ricavi ottenuti sulla base dei corrispettivi ANCI-CONAI che hanno permesso di predisporre delle premialità all’interno delle isole ecologiche presenti nel Comune. Grazie a questi risultati, il Comune di Acerra quest’anno ha ricevuto da Conai il premio “Start up” del concorso “Comuni Ricicloni”, organizzato da Legambiente.
CONAI da sempre lavora a stretto contatto con gli enti locali, per garantire l’avvio a recupero e riciclo dei rifiuti di imballaggio, assicurando che quelli raccolti a livello urbano trovino effettivo sbocco nella  filiera del recupero. Alle regioni del Sud ha dedicato un impegno particolare, che negli ultimi anni è cresciuto e si è articolato in progetti speciali per le aree in ritardo, per i quali è previsto lo stanziamento di 2 milioni di euro all’anno per 5 anni. Oggi numerosi sono i segnali di cambiamento ed i progetti avviati, che mostrano una positiva inversione di tendenza e una diversa e più matura sensibilità verso la raccolta differenziata.

]]>
Comune di Acerra Thu, 08 Nov 2012 17:06:02 +0100
Il Comune di Acerra lancia il servizio “SMS IN COMUNE” http://www.comune.acerra.na.it/pagina.php?n=t&id=346 L’Amministrazione comunale di Acerra ha attivato un nuovo servizio di comunicazione verso i cittadini via sms. Il nuovo canale informativo, più diretto e istantaneo è stato pensato per offrire un servizio nuovo e veloce di informazione ai cittadini, con l’obiettivo di rafforzare la comunicazione verso la cittadinanza e dare maggiore trasparenza all’azione amministrativa, mediante l’invio di messaggi sms sul cellulare. Con il servizio “Acerra Info” il cittadino sarà aggiornato sull’attualità cittadina e le informazioni di pubblica utilità.
Il servizio di informazione istantanea via sms del Comune di Acerra è completamente gratuito e rivolto a tutti i cittadini, indipendentemente dal proprio gestore di telefonia mobile e dal numero di sms trasmessi dal Comune.
L’attivazione avviene mediante l''iscrizione online dal portale del Comune, http://www.comune.acerra.na.it, nella sezione “Acerra Info”, oppure recandosi con il proprio telefono cellulare presso l’Ufficio per le Relazioni con il Pubblico, per ricevere assistenza alla registrazione online.

L’attivazione del servizio sms – spiega il sindaco Raffaele Lettieri - è solo uno dei canali con cui vogliamo arrivare ad informare meglio i cittadini. L’obiettivo è migliorare il rapporto tra questi ed il Comune incentivando le forme di confronto e partecipazione nella città. Occorre perciò aggiungere altri strumenti a quelli attuali: il nostro Ufficio per le Relazioni con il Pubblico rimane un punto sicuro di informazione e raccolta di indicazioni per il cittadino».

]]>
Comune di Acerra Thu, 08 Nov 2012 17:03:53 +0100
La Regione ha accolto l’istanza di Acerra, la Tav passerà a Sud http://www.comune.acerra.na.it/pagina.php?n=t&id=345 Il presidente della Giunta Regionale della Campania, On. Stefano Caldoro, alle ore 11,30, ha comunicato via telefono, durante la seduta del Consiglio comunale, al Sindaco di Acerra Raffaele Lettieri, l’approvazione della delibera n.540 del 2012 di Giunta Regionale che modifica – tenuto conto della posizione espressa dal Comune di Acerra - il percorso della linea “Alta velocità Napoli - Cancello” sulla scorta dello studio tecnico economico comparativo predisposto da Rfi per la tratta Napoli – Cancello, esprimendo il consenso sul progetto preliminare del 2009, attualmente in istruttoria, che prevede la soluzione esterna (con passaggio a Sud) del centro abitato di Acerra.
Il progetto del passaggio a Sud della Tav libererà finalmente la vasta area attualmente interessata dalla tratta ferroviaria e dai passaggi a livello nel centro del Comune di Acerra, aree che saranno destinate a riqualificazione ambientale e urbanistica.
Viva soddisfazione è stata espressa dal primo cittadino di Acerra, Raffaele Lettieri: «Ringrazio il presidente della Giunta Regionale, Stefano Caldoro, l’assessore regionale ai trasporti e viabilità, Sergio Vetrella, l’assessore regionale ai rapporti con i Comuni e Province, Pasquale Sommese, e la Giunta tutta, per aver ascoltato le ragioni della Città di Acerra. Ringrazio, inoltre, il ministro per la coesione territoriale Fabrizio Barca, il ministro per le infrastrutture e trasporti, Corrado Passera, ed i loro delegati, per l’attenzione rivolta alla nostra comunità.
Annuncio – continua anche il sindaco Lettieri – il ritiro del ricorso presentato dal Comune di Acerra al Capo dello Stato contro la delibera della Regione del marzo 2012 con cui si modificava il tracciato, facendo passare il treno nel centro cittadino. Una decisione che consentirà di accelerare l’iter per la realizzazione della Tav in Campania, opera fondamentale per lo sviluppo di questo territorio, proprio a dimostrazione che questa città sa dare fede agli impegni assunti non facendo mai venire meno il proprio sacro compito di istituzione».
«Rispetto al precedente tracciato – conclude ancora il primo cittadino - abbiamo fatto un ulteriore passo in avanti perché chiediamo la certezza dei tempi per la liberazione delle aree attualmente interessate dai binari e per la loro futura destinazione, da condividere insieme agli altri partner pubblici, in primis la Regione Campania».

]]>
Comune di Acerra Thu, 08 Nov 2012 17:00:25 +0100
Sopralluogo del Ministro Barca e del Governatore Caldoro oggi ad Acerra per la Tav con il sindaco http://www.comune.acerra.na.it/pagina.php?n=t&id=344 Visita istituzionale del Ministro per la coesione territoriale Fabrizio Barca ed il presidente della Giunta Regionale della Campania Stefano Caldoro ad Acerra. Il Ministro ed il Governatore si sono incontrati questa mattina con il sindaco Raffaele Lettieri per effettuare un sopralluogo lungo la linea ferroviaria che attraversa la città e per affrontare la questione relativa alla direttrice ferroviaria “Napoli – Bari – Lecce – Taranto”. Il Ministro Barca ed il Governatore Caldoro hanno preso atto personalmente della situazione relativa alla presenza in città dei passaggi a livello e delle criticità che attualmente caratterizzano la presenza degli attraversamenti in pieno centro cittadino.

«E’ stato sicuramente un incontro proficuo – ha commentato il primo cittadino Raffaele Lettieri –, abbiamo rappresentato al Ministro e al Governatore le esigenze della città di Acerra. Con il Ministro per la coesione territoriale ed il presidente della Regione Campania abbiamo ispezionato tutti i passaggi a livello cittadini e poi ci siamo recati a piedi alla stazione ferroviaria. Entrambi hanno preso atto della situazione che caratterizza la città di Acerra e hanno concordato che attualmente occorrono soluzioni migliorative alle criticità che si presentano». Il sindaco Lettieri ha ribadito al titolare del dicastero della coesione territoriale Fabrizio Barca ed al presidente Stefano Caldoro le riserve dell’Amministrazione comunale relative al Contratto istituzionale di Sviluppo per la realizzazione della direttrice ferroviaria “Napoli – Bari – Lecce – Taranto” tra il ministero della Coesione territoriale, il ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, la Regione Campania, la Regione Puglia, la Regione Basilicata, le Ferrovie dello Stato Italiane Spa e la Rete ferroviaria Italia Spa avente ad oggetto “la progettazione e la realizzazione fino all’entrata all’esercizio degli interventi della Direttrice ferroviaria Napoli – Bari –Lecce – Taranto” firmato il 02/08/2012 presso il ministero della coesione territoriale.

«Sono convinto – assicura inoltre il sindaco Lettieri – che per favorire gli obiettivi ed i fini della comunità acerrana ed in vista del suo sviluppo economico, sociale e civile, continueranno i rapporti di collaborazione con Ministero e Regione per arrivare finalmente a discutere e impostare soluzioni per tutte le problematiche comuni».

]]>
Comune di Acerra Thu, 20 Sep 2012 12:57:09 +0100
Ricorso del Comune di Acerra al Capo dello Stato per l’annullamento del contratto della ... http://www.comune.acerra.na.it/pagina.php?n=t&id=343 La Giunta comunale di Acerra, riunitasi questa mattina alla presenza del sindaco di Acerra Raffaele Lettieri, ha deliberato di proporre Ricorso Straordinario al Capo dello Stato, per l’annullamento, previ idonei provvedimenti cautelari, contro il Contratto Istituzionale di Sviluppo per la realizzazione della direttrice ferroviaria “Napoli– Bari – Lecce – Taranto” tra il Ministero della Coesione Territoriale, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, la Regione Campania, la Regione Puglia, la Regione Basilicata, le Ferrovie dello Stato Italiane Spa e la Rete Ferroviaria Italia Spa avente ad oggetto “la progettazione e la realizzazione fino all’entrata all’esercizio degli interventi della Direttrice ferroviaria Napoli – Bari – Lecce – Taranto” firmato il 02/08/2012 presso il Ministero della Coesione Territoriale. Si ricorda, inoltre, che il Commissario Straordinario con atto n.44 del 18/05/2012, deliberava già di proporre Ricorso al Capo dello Stato contro la Regione Campania, nonché, quale soggetto controinteressato, la Rete Ferroviaria Italia Spa Gruppo Ferrovie dello Stato e il Ministero dei Trasporti per l’annullamento della nota di Giunta Regionale della Campania oggetto progetto preliminare “Variante alla linea Napoli – Cantello e delibera di Giunta Regionale della Campania n.103 del 13/03/2012. Il sindaco Raffaele Lettieri ha ribadito: "Su questa materia ancora non abbiamo ricevuto alcuna comunicazione dalla Regione Campania, la stessa non ci ha informato sull’iter che intende proseguire. Leggiamo dichiarazioni dagli organi di informazione e sottolineiamo la mancanza di  partecipazione democratica e di concertazione nelle decisioni da assumere. Siccome in passato, già al Commissario Prefettizio Dott. Marcello Fulvi, dalla Regione Campania fu inviata una comunicazione tre giorni prima della scadenza, non vorremo che lo stesso accada a noi. In gioco c’è il futuro ed il destino degli acerrani”.

Nella stessa seduta di oggi, la Giunta ha deliberato di erogare il contributo sotto forma di “buoni libro nominali” per ciascun alunno che adempie l’obbligo scolastico e per gli studenti delle scuole superiori di questa città per l’anno scolastico 2011/2012 appartenenti a famiglie il cui reddito annuo riferito al 2011 non sia superiore ad un valore ISEE di 10.633 euro, qualunque sia la composizione del loro nucleo familiare. La spesa finanziaria è di 159.610,00 euro. I valori delle cedole librarie sono così fissati: 100 euro per I media inferiore, 70 euro per II e III media inferiore, 100 euro per la I Superiore, 50 euro per la II Superiore, 60 euro per la III superiore, 50 euro per la IV superiore, 50 euro per la V superiore. In materia di trasporto degli alunni per l’anno scolastico 2012/2013 e l’applicazione dei ticket, la Giunta comunale di Acerra con la delibera n. 36 ha deciso di applicare una quota di contribuzione da parte dell’utente nella misura di 16 euro mensili procapite. Inoltre, la Giunta ha deciso di esonerare dal pagamento gli alunni frequentanti il plesso scolastico di contrada Pezzalunga, di stabilire che la graduatoria deglia mmessi al servizio, qualora le richieste risultassero superiori alla disponibilità dei posti, verrà stilata nel rispetto di alcuni stringenti criteri.

]]>
Comune di Acerra Tue, 18 Sep 2012 06:13:01 +0100
Il sindaco di Acerra scrive all’Avv. Marotta per ospitare nel Castello Baronale di Acerra i ... http://www.comune.acerra.na.it/pagina.php?n=t&id=342 96 800x600

Il sindaco di Acerra, Raffaele Lettieri, oggi ha inviato una lettera all’Avvocato Gerardo Marotta, direttore del prestigioso Istituto Italiano per gli Studi filosofici di Napoli, esprimendo la disponibilità dell’Amministrazione di Acerra a valutare, insieme all’Istituto stesso, la possibilità di ospitare i volumi dell’accademia culturale e scientifica, trasferiti dalla sede di Palazzo Serra di Cassano, nello storico edificio del Palazzo Baronale di Piazza Castello ad Acerra. Nella lettera tra l’altro si legge: “In qualità di sindaco della città di Acerra, voglio innanzitutto testimoniarLe la nostra disponibilità ad evitare che un patrimonio librario divenuto nel corso degli anni punto di riferimento del pensiero scientifico e filosofico napoletano, italiano e internazionale, venga disperso. La città di Acerra è pronta ad offrire il proprio sostegno e la struttura del Castello Baronale per consentire che l’Accademia possa continuare a promuovere e sostenere la collaborazione con insegnanti e studenti, gli studi filosofici e scientifici, l’attività di ricerca e di formazione, la programmazione seminariale e le connessioni sempre più strette tra i programmi di indagini storico-filosofiche, archivistiche, documentarie e bibliografiche e l’organizzazione di mostre e di convegni. Il “nostro” Castello Baronale è il monumento di Acerra più ricco di storia, in esso sono stratificate tutte le vicissitudini della città». L’avvocato Marotta è stato invitato personalmente dal sindaco Lettieri a «poter usufruire di una parte del Castello Baronale per consentire che l’Istituto continui ad essere luogo d’incontro per gli studiosi, scuola di perfezionamento, centro di ricerca e officina editoriale».

]]>
Comune di Acerra Thu, 23 Aug 2012 18:03:32 +0100
Il sindaco di Acerra: Balduzzi ha ragione ma Governo, Regione e Provincia diano esecuzione alle ... http://www.comune.acerra.na.it/pagina.php?n=t&id=341

Il sindaco di Acerra, Raffaele Lettieri, dichiara: «Sono d’accordo con il Ministro Balduzzi che ha definito inaccettabile la situazione relativa all’incendio delle ecoballe nella piazzola n.2 e che ritiene necessari interventi immediati per porre fine alle eredità lasciate ai cittadini dall’emergenza rifiuti in Campania. Oltre che individuare i responsabili di questo ultimo incendio – continua il primo cittadino - è necessario e urgente che il Governo, la Regione Campania e la Provincia di Napoli si preoccupino innanzitutto di dare esecuzione alle sentenze amministrative passate in giudicato, con le quali si annullarono gli atti autorizzatori alla realizzazione dei siti sui quali è avvenuta la combustione dei rifiuti per carenza della prescritta preventiva valutazione di impatto ambientale. Invece, in violazione del giudicato (sentenza del Tar Campania 20692 del 2005 confermata con sentenza del Consiglio di Stato n.4932 del 2007 e sentenza Tar del Lazio n. 2698/2007, 5402/2007, 1798/2009 e 1797/2009) i siti in questione sono stati reiteratamente utilizzati dalle gestioni commissariali del ciclo dei rifiuti campano, e terminata l’emergenza anche dalle altre istituzioni provinciali e regionali stoccando oltre alle ecoballe anche enorme quantità di rifiuti urbani anche indifferenziati. Tutto ciò inoltre anche in violazione dell’accordo di programma del 17 luglio del 2008 “Programma strategico per le compensazioni ambientali della Regione Campania”, nel quale è prevista espressamente “la rimozione di ecoballe, rifiuti talquali, stoccati in località Pantano di Acerra”.

Nella qualità di autorità amministrativa della Repubblica, inoltre, qual è il sindaco di una città, ente sussidiario più prossimo ai cittadini nell’architrave dei diritti sociali e delle opportunità disegnate dai padri fondatori dell’Unione Europea che non rimanga solo unione monetaria, sono tenuto, appunto, ad applicare le norme comunitarie ed il rispetto dell’osservanza della direttiva europea 85/337/CE nonché la direttiva comunitaria 1999/31/CE relativa alle discariche di rifiuti che all’articolo 2 dispone che per lo stoccaggio dei rifiuti può intendersi esclusivamente “il deposito dei rifiuti per un periodo inferiore ad un anno”, mentre i rifiuti presenti nelle diverse piazzole del sito in località Pantano hanno superato abbondantemente i 12 mesi di giacenza, trasformandosi in “discarica” ai sensi dell’art. 2 comma 1 lettera G, Dlgs 36/2003, integrandosi al divieto di abbandono di rifiuti ai sensi dell’art. 192 del Dlgs 152 del 2006. A tal fine, dopo aver incontrato questa mattina i vertici della Sap.Na, società che aveva in corso le procedure di rimozione dei rifiuti sulla piazzola numero 2, sono in attesa che gli organismi tecnici deputati, Asl, Vigili del Fuoco e Arpac, mi segnalino quali iniziative idonee debba assumere a tutela della salute pubblica. Tutto ciò, faccio presente al ministro Balduzzi e tramite la sua persona all’intero Governo, senza che questo Comune abbia ancora incassato materialmente un euro di ristori ambientali, dovuti e previsti dagli accordi sottoscritti da questo Comune con la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Sono certo che il ministro solleciterà i suoi colleghi affinché il gruppo di lavoro che si sta occupando dei problemi della zona tenga conto immediatamente degli impatti ambientali, sanitari e sociali conseguenti alle inadempienze dei diversi livelli istituzionali».

 

 

]]>
Comune di Acerra Wed, 22 Aug 2012 14:39:19 +0100
La Giunta approva nuove delibere http://www.comune.acerra.na.it/pagina.php?n=t&id=340 La Giunta comunale di Acerra, presieduta dal sindaco Raffaele Lettieri, si è riunita oggi ed ha approvato le seguenti delibere:

• Delibera n.9 per la costituzione in giudizio in resistenza ai ricorsi Tar Campania avverso e per l’annullamento della deliberazione del Commissario straordinario n.9 del 12 aprile 2012.

 Delibera n.10 per la costituzione in giudizio in resistenza al ricorso Tar Campania proposto dalla Enel distribuzione spa in data 30 maggio 2012.

Delibera n.11 per sospendere l’efficacia della delibera di Giunta comunale n.30 del 01 aprile 2011 in attesa della conclusione e delle risultanze del procedimento penale in corso.

• Delibera n.12 per l’approvazione dello schema di protocollo d’intesa tra il Comune di Acerra e l’Ordine degli Psicologi della Campania finalizzato all’individuazione di bandi di finanziamento nell’ambito delle politiche di sviluppo locale ed a una attività di orientamento e supervisione progettuale attraverso il coinvolgimento degli psicologi campani. I servizi che l’Ordine degli Psicologi si impegna ad effettuare riguardano: l’informazione e la consulenza preliminare sulle principali opportunità di finanziamento attraverso attività progettuali, l’assistenza al soggetto proponente, la verifica in merito alla correttezza formale sia dei dati dichiarati, sia degli allegati prodotti. Il protocollo non comporta impegni economici per l’Amministrazione comunale.

]]>
Comune di Acerra Wed, 25 Jul 2012 08:53:03 +0100
Il sindaco consegna al presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro, il documento contro ... http://www.comune.acerra.na.it/pagina.php?n=t&id=339 96 800x600

Il sindaco di Acerra Raffaele Lettieri ha incontrato questa mattina il presidente della Provincia di Napoli, On. Luigi Cesaro, per consegnare un documento (che si riporta di seguito) contro l’aumento della Tarsu stabilito dalla Giunta provinciale con delibera n.404 2012.

Il presidente della Provincia di Napoli Cesaro ha recepito l’istanza del sindaco di Acerra Lettieri, trasferendola agli uffici competenti per fissare un incontro tecnico.


Ecco il documento consegnato al presidente Cesaro:

Egregio Presidente, con profondo rammarico mi vedo costretto a chiederLe urgentissimo incontro come conseguenza per gli effetti che avrà la delibera di G.P. n. 404/2012 sulle “tasche” dei miei cittadini: è ormai patrimonio nazionale l’eccezionale risultato della città di Acerra relativamente alla raccolta differenziata, avendo raggiunto nel 2012 quasi il 70% di separazione dei rifiuti, con una forte contrazione dei rifiuti conferiti in modo indifferenziato. 

Mi rendo conto delle difficoltà dell’Ente da Lei guidato, ma si metta nei miei panni: non riceviamo un euro di ristori promessi per l’insediamento sul nostro territorio del più grande inceneritore d’Italia; non riesco a ridurre di un euro la Tarsu ma, anzi, alla luce della citata delibera provinciale, il Consiglio comunale sarà costretto, pur davanti ad un così grande esempio di civiltà della nostra comunità, ad un ulteriore aumento. Come faccio a spiegare alla gente che è utile differenziare?

Eppure il legislatore regionale, con l’art. 20 della L. R. n. 4 /2007 (come modificata dalla L. R. n.4/2008), si è preoccupato della riduzione delle tariffe per gli abitanti dei Comuni che raggiungono massimi obiettivi nella raccolta differenziata: da qui bisogna partire per trovare immediatamente una misura di equità che consenta almeno di non penalizzare gli acerrani.

Siamo in competizione tra Enti ormai. E, pur davanti a continue prove di solidarietà di Acerra nei confronti degli altri territori, non posso più accettare che oltre al danno ci sia anche la beffa. D’altronde, già mi arrivano notizie di associazioni locali di consumatori pronti ad avviare iniziative di disobbedienza fiscale.

Credo, conoscendoLa che non si sottrarrà a trovare senza indugi la migliore soluzione per le legittime rivendicazioni della mia comunità. 

Cordiali saluti

Il sindaco

Raffaele Lettieri


]]>
Comune di Acerra Tue, 17 Jul 2012 14:11:08 +0100
RaiTre accende i riflettori sulla splendida performance raggiunta dai cittadini di Acerra in ... http://www.comune.acerra.na.it/pagina.php?n=t&id=338 96 800x600

Il sindaco di Acerra, Raffaele Lettieri, questa mattina è stato intervistato dal giornalista Rai Geo Nocchetti – nella splendida cornice di Piazza Castello ad Acerra – sui risultati della raccolta differenziata che nel Comune di Acerra ha raggiunto la percentuale del 62% in un anno. Il servizio sarà trasmesso nell’edizione del Tg3 regionale e nelle altre edizioni nazionali dei telegiornali Rai.

Nel corso dell’intervista il sindaco Lettieri ha ribadito: «La buona percentuale della raccolta differenziata dimostra che quando ai cittadini si parla un linguaggio comprensibile ti seguono, perché il successo della raccolta differenziata è soprattutto dovuto alla sensibilità dei cittadini di Acerra. Ma adesso, siccome riteniamo che il risultato raggiunto non sia sufficiente puntiamo a migliorarlo ulteriormente con controlli serrati sul territorio cittadino contro gli sversamenti abusivi e dei terribili roghi che lambiscono il nostro Comune. Polizia Municipale e Protezione civile coordinate in prima persona dall’assessore all’ambiente e all’igiene urbana del Comune di Acerra, Vincenzo Angelico, di notte, pattugliano il territorio comunale per contrastare il fenomeno delinquenziale dell’incendio di rifiuti, che tanti disagi causa alla popolazione, e dell’abbandono dei rifiuti. Comunque, per questo risultato diciamo grazie ai cittadini di Acerra».

 

]]>
Comune di Acerra Sun, 15 Jul 2012 13:48:25 +0100